Azienda Chimica Genovese srl
Via Faliero Vezzani, 18
16159 Genova Rivarolo - Italy
Tel. +39 010 46 13 71
Admin. Office Fax. +39 010 740 12 24
Technical Office Fax. +39 010 740 12 89acg_ww.png

info@acgmarine.com                                                                                                    P.IVA IT00285630109                        

 

REA n.98838 -MECCANOGRAFICO GE 002954                           Capitale Sociale € 686.000,00 i.v. 

 

.

 

 

 

Calendar Martedì, Agosto 22, 2017

Area riservata

Storia

histo_1.jpgL'Azienda Chimica Genovese srl fu costituita  nel 1947 , dal suo fondatore Prof. Alessandro Doldi, a Genova (Italia) per produrre e commercializzare un agente disinfettante, l'ipoclorito di sodio. Il primo impianto di clorazione elettrochimica diretta dell'acqua fu costruito dall'Azienda Chimica Genovese s.r.l  nel 1953 per l'Acquedotto comunale di La Spezia.


Nel 1953 l'Azienda Chimica Genovese iniziò la costruzione degli impianti di trattamento antivegetativo dei circuiti di acqua salata a bordo delle navi : anche in questi impianti il cloro era  ottenuto mediante l'elettrolisi di una soluzione salina in celle elettrolitiche installate sulle stesse.

Il primo impianto entrò in funzione il 25 giugno dello stesso anno sulla M/N "Enotria" di proprietà dell'Adriatica S.p.A. di Navigazione, per impedire la crescita di organismi marini, quali mitili, cozze, balani, nelle tubazioni percorse dall'acqua di mare, nei refrigeranti , condensatori, circuiti antincendio, igiene, ecc.

A tutt'oggi è ancora attribuibile a detto impianto il primato di questo tipo di trattamento antivegetativo, del quale fu immediatamente apprezzata l'efficacia; fu evidenziata inoltre la capacità di deodorare i maleodoranti servizi igienici di bordo.

I problemi causati dal fouling marino sono tutti riconducibili ad un maggior consumo di combustibile ed a pesanti costi di  manutenzione (pulizia degli scambiatori di calore, condensatori, ecc.)

Nel 1978 l'Azienda Chimica Genovese s.r.l. iniziò la costruzione degli impianti antivegetativi ECOLCELL® alimentati con acqua di mare anziché con soluzione di sale marino, impiegando  all'interno  delle celle elettrolitiche anodi in grafite. Il primo impianto fu montato sulla nave traghetto Carducci della Tirrenia S.p.A. di Navigazione. Questi impianti si basano sull'elettrolisi dell'acqua di mare circolante in una cella, alla quale è applicata una bassa tensione c.c.,  producendo ipoclorito di sodio, senza aggiunta di alcun prodotto chimico. La soluzione uscente è introdotta nelle prese mare e si mescola, ad una bassa concentrazione di  cloro attivo (0,5 ppm max), con l'acqua di mare entrante che viene poi aspirata dalle pompe. Viene così garantita l'assoluta assenza di fouling marino.

Nel 1979 il nuovo Amministratore Dr.Claudio Doldi intuì che l'impiego degli anodi in titanio attivato con depositi elettrocatalitici avrebbe notevolmente semplificato e migliorato l'impianto antivegetativo. Nasce così l'impianto ECOLCELL® TITANODO. Questo impianto viene montato in Apparato Motore , vicino alle prese mare. Gli anodi di titanio hanno una lunga durata (possono facilmente superare i 5 anni di vita) e possono lavorare in qualsiasi condizione di temperatura e salinità dell'acqua di mare. Una volta esaurito il rivestimento elettrocatalitico, tali anodi  sono rigenerabili.

Non sono richiesti sistemi di pulizia per eliminare i depositi di calcio e magnesio che si formano all'interno della cella, come sotto prodotti di reazione, durante l'elettrolisi. Il funzionamento di detti  impianti è completamente automatico e non necessita di alcuna regolazione o supervisione.

Sono stati costruiti impianti Ecolcell® Titanodo di varie capacità, da pochi grammi/ora  a decine di kg. di cloro attivo /ora e forniti diverse migliaia di impianti antivegetativi ECOLCELL® TITANODO su ogni tipo di nave (cargo, passeggeri, piattaforme, navi militari, sommergibili, pescherecci, ecc.)

Il trattamento antivegetativo che si basa sulla clorazione elettrochimica si è dimostrato il più efficace e il più economico: secondo i report di alcuni clienti dopo due anni l'impianto antivegetativo ECOLCELL® TITANODO è completamente ripagato. Dove esiste un problema di fouling, è l'unico sistema che può risolverlo completamente.  ACG è attualmente il leader mondiale nella produzione del sistema Antivegetativo.

Nel  1980, l'ACG  iniziò la produzione di impianti  di Protezione Catodica a correnti impresse (Marimpress ICCP) per gli scafi delle navi. L'Azienda attualmente è tra i maggiori produttori di  sistemi di Protezione Catodica a correnti impresse  con una presenza internazionale molto significante.

Nasce nel 1982 il MINIECOLCELL, impianto per la protezione di ipoclorito di sodio da acqua di mare , per la disinfezione negli impianti di trattamento liquami.


Dal 1990, ACG ha iniziato la produzione dell'ECOLPOOL, impianto che impiega l'elettroclorazione per disinfettare l'acqua delle piscine (a terra e a bordo delle navi da crociera). Tra i  clienti si includono l'Hotel Hermitage (Isola D'Elba/Italia), Debley Hospital (Slovenia), Hotel Ritz (Senigallia/Italia) , Hotel Cenobio dei Dogi  (Camogli/Italia) e molti altri nell'area del Mare  Adriatico e Tirreno, Navi delle Costa Crociere e Carnival.

Successivamente ACG ha prodotto e sviluppato un sistema antivegetativo alternativo alla elettroclorazione, chiamato COPRON, che si basa sull'impiego di anodi di rame ed alluminio.

Grazie all' operato e all'intraprendenza del Dr.Claudio Doldi, l'ACG ha potuto espandere il suo mercato a livello mondiale: 
  • Europa : Germania, Croazia, Slovenia, Grecia, Francia, Inghilterra, Olanda, Norvegia, Polonia, Russia, Malta, Cipro etc.
  • USA
  • India
  • Sud Corea
  • Giappone
  • Vietnam
  • Cina
  • Australia


Dal 1997, l'ACG ancora prima degli altri aveva rivolto i suoi orizzonti al mercato Orientale, aprendo tre uffici di rappresentanza in Cina (Shanghai, Dalian, Canton) e uno in Corea del Sud. Nel 2000 ha inoltre aperto un nuovo stabilimento a Changshu, vicino a Shanghai.


Nell'ottobre del 2005, l'ACG ha subito una grave perdita, dovuta alla scomparsa prematura del Dr. Claudio Doldi. A lui va il ricordo e la riconoscenza per quanto da lui svolto nell'interesse della ACG, per quello che ha realizzato,  per la crescita e lo sviluppo dell'Azienda.

Dr. Claudio Doldi

histo_2.jpg

Il 14 Ottobre 2009 è stato il quarto anniversario della prematura perdita del nostro compianto Amm.re Dottor Claudio Doldi

Rimane il ricordo e la riconoscenza per quanto Egli seppe innovare e far conoscere nel mondo della nostra Azienda.

Infatti già nel 1997 intuì le grandi potenzialità dei nuovi mercati  globali e fu quindi tra i precursori nella penetrazione commerciale verso paesi emergenti quali Cina,Corea, Vietnam, India che oggi sono al vertice degli interessi mondiali.

Dal Suo esempio i collaboratori di ACG che lo hanno conosciuto e gli sono rimasti vicini nel periodo della Sua inesorabile malattia, traggono giornalmente motivazione per il raggiungimento di sempre più evidenti successi nella tradizione e innovazione che fin dal 1947 costituiscono il principale riferimento del nostro operare.

 
© Azienda Chimica Genovese - Informativa Cookies 3 Media Studio Web Design AntWorks - siti, software webSinerginca